Strategie

Duvetica: il childrenswear nel futuro del marchio in rapida ascesa

Una veloce progressione ha caratterizzato l'evoluzione di Duvetica, marchio veneziano di piumini nato nel 2004 e giunto dopo soli otto anni a un fatturato di oltre 30 milioni di euro, in significativo aumento rispetto ai 23 del 2010 e con la previsione di crescere ancora. Per il futuro, si valuta l'esordio nel childrenswear.

 

Con sede legale a Venezia e quartier generale a Mogliano Veneto, in una vecchia filanda serica ristrutturata, Duvetica si è affermato inizialmente Giappone, dove oggi vanta 800 clienti e un monomarca a Tokyo, ma anche l'Italia ha un ruolo molto importante, con una quota del 25% sul turnover e 350 vetrine wholesale. Nel 2011 sono stati inaugurati a Milano una showroom e un monomarca, entrambi in via Santo Spirito, siglati dalla creatività dell'architetto Tadao Ando, che ha apposto la sua firma anche sulle boutique di Tokyo, Courmayeur e Kitzbühel.

 

Nel resto del mondo i piumini Duvetica sono distribuiti in 600 punti vendita, in Germania, Austria, Svizzera, Regno Unito, Francia, Spagna, Benelux, Scandinavia, Stati Uniti, Canada, Corea del Sud, Cina, Europa dell'Est e Medio Oriente. Per il futuro l'obiettivo dei cinque soci fondatori è estendere il brand al childrenswear. Un'avventura difficile. Ma dal mercato arriva una precisa istanza.

 

 

stats