Strategie

Elisabetta Franchi: ricavi a 102 milioni, obiettivo +50% in tre anni. E lancia le pre-collezioni

Elisabetta Franchi sopra i 100 milioni di euro nel 2016, in leggera crescita sull'anno precedente, con la prospettiva di aumentare il fatturato del 50% entro tre anni. Obiettivo che sarà raggiunto grazie all'espansione retail, al potenziamento degli accessori e al rafforzamento dell'offerta: le collezioni diventeranno sei all'anno, grazie all'introduzione delle pre-collezioni.

 

Presente in 1.100 negozi multimarca, in 20 boutique monobrand in Italia e in 47 all’estero, l'azienda prevede di chiudere il 2016 con un fatturato di 102 milioni di euro e un ebitda di 22 milioni.

 

«In tre anni - ha dichiarato l'a.d. Eugenio Manghi, proveniente da Max Mara e dal Fondo Trilantic Capital Partners che possiede una quota del 25% del brand - vogliamo aumentare i fatturati del 50%».

 

«Al fine di ottenere l'attenzione dei più grandi department store - ha aggiunto - viene lanciata anche una pre-collezione, a partire dalla fall-winter 2017 (nella foto). Invece di quattro volte l'anno, le collezioni saranno ora presentate sei volte e verranno così suddivise: Pre, Main e Show collection, per un totale di 800 pezzi circa».

 

Ultima novità, la capsule Moves: ispirata all'activewear e dedicata al tempo libero, si basa sul motto "Live fast, live intense": un total look comodo, ma di tendenza, in cui i capi vengono arricchiti da frange in ecopelle laminata, profili e stampe gold, giochi di trasparenze e asimmetrie.

 

Oltre a T-shirt, felpe, legging, top stretch e body fascianti, Moves comprende le sneaker in rete, neoprene e un particolare nylon effetto raso, la sacca palestra, lo zaino-secchiello, una maxi shopping bag e dettagli come auricolari, fasce per i capelli e lacci personalizzati per le scarpe.

 

 

 

stats