Strategie

Enzo Fusco entra al 50% in Blauer con la nuova Bwf. Al via il profumo

Grazie a un recente accordo Enzo Fusco ha acquisito il 50% di Blauer fashion, che deteneva con un contratto di master licence da 16 anni: una tappa decisiva, per continuare a investire sullo sviluppo della label. Domani, 20 settembre, debutta il profumo con Venice Olfactory.

 

Dopo 16 anni di collavorazione con la famiglia Blauer, l’imprenditore a capo di Fgf Industry ha costruito intorno all’etichetta statunitense legata alle forniture per la polizia un lifestyle completo, in cui all’abbigliamento uomo e donna ha aggiunto man mano gli accessori, con un giro di affari che nel 2017 raggiungerà i 48 milioni di euro.

 

Da qualche mese Fusco è riuscito a coronare un sogno che accarezzava da anni: acquisire il 50% della label, per dare slancio alle strategie di internazionalizzazione. «È stata la logica evoluzione di un percorso che in questi anni mi ha visto impegnato in grandi investimenti sul marchio e alla fine la proprietà, la famiglia Blauer, ha capito e mi ha detto: “Il brand l’hai inventato tu”», racconta a fashionmagazine.it.

 

Così è arrivato il deal: «Abbiamo creato una società battezzata Bwf (Blauer World Fashion), di cui io detengo il 50% e loro il restante 50%, che gestisce la parte moda dell’etichetta per tutto il mondo, mentre il military resta di proprietà esclusiva della Blauer Manufactoring americana.

 

La nuova realtà, insieme a Fgf Industry, parteciperà agli investimenti per poter affrontare con la giusta carica la crescita oltrefrontiera. Nel 2016 l’export rappresentava una quota del 35% sul giro di affari (38,5 milioni di euro), mentre nel 2017 la percentuale salirà al 38% circa. Una progressione destinata a continuare, con l’obiettivo di toccare il 50% nel 2018-2019.

 

«Al momento il focus è sull’Europa - spiega Fusco - con Paesi che ci vedono operativi da tempo come Germania, Spagna, Olanda, Belgio, con la Francia e la Scandinavia, dove siamo agli inizi, e l’Inghilterra che ci vede in procinto di partire».

 

«Fuori dal Vecchio Continente - prosegue - negli Stati Uniti, in Giappone e Corea, lavoriamo solo con clienti speciali, facendo leva su Nylolite, la capsule rivolta al top di gamma che abbiamo lanciato allo scorso Pitti Uomo di giugno». Logica conseguenza del new deal sarà un piano di aperture di nuovi monomarca: «La strategia prevede tappe importanti come gli Stati Uniti, Londra e Tokyo, anche se il retail non è il nostro mestiere».

 

Fusco d’altra parte è uno a cui non piace correre e bruciare le tappe. Anche sul fronte licenze procede con oculatezza, ma con coerenza, puntando a selezionare partner importanti.

 

Dopo gli occhiali con Had, le scarpe con Bridge e la pelletteria con Principe, ora è la volta del profumo con Venice Olfactory,battezzatoUnited by Blauer Usa: «Una fragranza per l’uomo e una per la donna, con un packaging d’effetto, che lanciamo domani, 20 settembre a Milano, con un evento nella nostra showroom di via Uberti».    

 

stats