Strategie

Fornarina mette il turbo in Asia Pacific con la nuova showroom di Hong Kong

Dopo l'acquisizione da parte di Bright Fame Holdings, società di Hong Kong in capo a People Group, Fornarina scommette sull'area Asia Pacific con la nuova showroom di Hong Kong. Uno spazio all'interno del Silvercord Building, nella via dello shopping Canton Road, situata nel quartiere Tsim Sha Tsui. Anche Europa e Stati Uniti nel mirino.

 

L'apertura della showroom rientra nel piano di rilancio su scala globale della label, acquisita nel novembre del 2016 da Bright Fame Holdings, società di Hong Kong di proprietà di People Group, realtà di punta nel design, produzione e distribuzione di calzature, borse e accessori per donna e uomo.

 

Lo spazio nasce come punto di riferimento per lo sviluppo delle strategie di espansione nella regione. Recentemente rinnovato, si caratterizza per lo stile contemporaneo e il design essenziale, studiato per esporre con semplicità e flessibilità le varie collezioni del brand. Proposte che restano fedeli al dna di Fornarina, ossia denim e calzature, insieme alla collezione di abbigliamento fashion, caratterizzate da uno spirito chic e contemporaneo.

 

«L’opening della showroom di Hong Kong testimonia il nostro impegno per l’espansione globale della label, in particolare in Asia, dove il marchio può attirare una nuova generazione di consumatori - è il commento di Tina Liu, presidente di People Group -. L'obiettivo sarà non solo consolidare e crescere in Europa, ma soprattutto aumentare la presenza nell’area Asia Pacific, dove il brand è ai suoi primi passi di awareness».

 

«La nostra vision è prettamente internazionale, visto che il 35% del fatturato è generato in Italia e il 65% all’estero - aggiunge Mauro Gabrielli, managing director di Fornarina -. Saremo presenti ai più importanti appuntamenti fieristici internazionali per le calzature e l’abbigliamento, inoltre stiamo valutando nuovi accordi di distribuzione in Europa, Usa e Asia. Prevediamo una crescita di fatturato a doppia cifra nel 2017, dopo i 10 milioni di euro di giro d’affari del 2016».

 

stats