Strategie

Gas: grandi scommesse sul mercato russo

La Russia rappresenta un riferimento importante per il jeanswear targato Gas. Previste aperture di negozi e corner nei prossimi mesi, ma anche il wholesale è nel mirino. E a settembre si inaugura il nuovo showroom a Mosca.

 

A oggi la label, già insegna di cinque punti vendita in loco, a Rostov, Krasnodar, Samara, Novorossiysk e Kazan, ha in corso una politica di inaugurazioni iniziata a giugno - valorizzata anche dal nuovo retail concept della label - che ha visto tre inediti punti vendita a Chelyabinsk, presso il centro commerciale Gorky e a Rostov, nei mall Gold Babylon e Goryzont. Per la fine dell'estate, invece, sono previsti gli approdi a Krasnodar e Ufa.

 

Grazie alle caratteristiche di flessibilità che lo contraddistinguono, l'inedito format retail si presta anche a dare avvio a spazi più piccoli, come il corner realizzato nel punto vendita del retailer Jeans Symphony, nel centro commerciale Mega Belaya Dacha e lo shop in shop di Butik.ru, presso il mall Arcadia; che potenziano la presenza nella capitale del Paese. Ad agosto, invece, sarà la volta di un corner a Smolensk, presso lo shop Arca.

 

Quanto al wholesale, tutte le città più importanti del Paese saranno coinvolte nel progetto di espansione, con l'obiettivo di portare a 100 i negozi dislocati nel territorio.

 

A settembre, in occasione del Cpm di Mosca - rassegna in cui Gas porta le novità della collezione primavera-estate 2014 - si inaugura ufficialmente la nuova showroom, già attiva da metà giugno presso il fashion district Danilovskaya Manufactura.

 

"Se nei prossimi mesi sono otto le aperture in franchising tra store, shop-in-shop, e corner, sono già in fase avanzata le trattative per il 2014 che prevediamo si concluderanno con almeno cinque nuovi punti vendita solamente per il primo semestre” afferma Claudio Grotto, presidente e fondatore dell’azienda.

 

stats