Strategie

Geox rafforza la donna con Ernesto Esposito

Geox cambia approccio al business delle calzature donna, con una maggiore attenzione al design. In tal senso ha arruolato Ernesto Esposito, creativo con una lunga esperienza nell'alta gamma per nomi come Sergio Rossi, Bruno Magli, Marc Jacobs, Chloé e Louis Vuitton.

 

In un'intervista alla stampa finanziaria il fondatore del gruppo di Biadene di Montebelluna (TV), Mario Moretti Polegato, spiega le ragioni del rinnovo del team creativo e anticipa le strategie a livello di mercati.

 

I focus sono la Cina e gli Stati Uniti. Negli Usa è previsto l'incremento del wholesale. Nel caso della Repubblica Popolare, l'idea è espandere la rete retail, che già conta circa 150 monomarca.

 

Per lo sviluppo internazionale ora Geox può avvalersi anche dell'esperienza del nuovo ceo, l'ex-Pirelli Gregorio Borgo, nominato in gennaio, mentre con il ruolo di chief marketing officer è attivo da marzo Andrea Tremolada, con precedenti esperienze in Roberto Cavalli (dove è stato worldwide communication director dal 2014 al 2017) e in Salvatore Ferragamo, presso il quale ha militato dal 2004 al 2014 con il ruolo di corporate communication director.

 

Nel 2016 l'azienda ha raggiunto i 900,8 milioni di euro di ricavi, in crescita del 3%. Le calzature hanno rappresentato il 91% del totale consolidato.

 

Il 30% del giro d'affari è realizzato in Italia (era il 32% nel 2015). L'intera Europa rappresenta invece il 44%.

 

Poco dopo le 12 il titolo Geox è trattato a 2,38 euro per azione, in linea con la chiusura di venerdì 7 aprile. L'indice Ftse Mib subisce invece un calo dello 0,56%.

 

Un primo assaggio delle creazioni di Esposito per la label è previsto in maggio, con la presentazione di una capsule collection per la primavera-estate 2018 (nella foto un modello della linea Nebula di Geox).

 

stats