Strategie

I numeri di Morato: 10 anni di attività, turnover a 100 milioni, 100 monomarca

Il 10 con i suoi multipli è il numero fortunato di Antony Morato, che per il decimo anno di attività si regala una nuova location a Pitti Uomo: uno spazio di 600 metri quadri all'interno dello spazio Archivi 3. Turnover previsto a 100 milioni per fine esercizio e monomarca a quota 100 entro il 2017.

 

Il nuovo stand di Morato (nella foto), che accoglierà la collezione autunno-inverno 2017/2018, sarà all'insegna della tecnologia, con un corridoio fatto di specchi e led, che conduce alle porte dell'universo della griffe. Un percorso che simboleggia quello compiuto dall'azienda campana in questi dieci anni, a livello di distribuzione e di comunicazione. E che prefigura i prossimi step.

 

«Per i prossimi dieci anni - spiega Raffaele Caldarelli, chairman della label - sosterremo ancora la natura duplice della nostra presenza sul mercato: retail e multibrand devono crescere insieme». L'obiettivo è arrivare a quota 100 punti vendita entro il 2017, rispetto agli attuali 80, con il canale wholesale che identifica una galassia di 2.600 distributori a livello internazionale.

 

A proposito di globalizzazione, prosegue l'investimento in Nord Europa, con il presidio delle principali fiere di settore: Premium a Berlino e Modefabriek ad Amsterdam. A sostenere lo sviluppo della distribuzione, investimenti in comunicazione nelle aree strategiche come Spagna, Germania, Francia e Italia, sostenuti da un fatturato in progress, che toccherà quota 100 milioni a fine esercizio.

 

Scattata da Marianna Sanvito e Luca Merli, la campagna della prossima estate condensa nel claim #iamwhoiam la visione di un uomo moderno e cosmopolita, che della moda fa lo strumento per esprimere la propria personalità.

 

stats