Strategie

Il rilancio di Bruno Magli passa dal retail

A meno di un anno dall'acquisizione da parte degli americani di Marquee Brands, il rilancio di Bruno Magli prosegue con un nuovo piano retail con il partner italiano Bruè, che ha in licenza la produzione di calzature uomo e donna e la vendita in Europa, Russia ed ex Urss.

 

«In ottobre - anticipa Stefano Luzi, a.d. del Gruppo Bruè, presente con le nuove collezioni al Micam - apriremo un monomarca ad Almaty, in Kazakistan, presso il mall Vista, che va ad aggiungersi a quelli di Miami e Hong Kong. Il prossimo anno è invece in programma un opening a Milano. Nell'arco del nostro accordo decennale dovremmo arrivare a sette monomarca nel mondo». 

 

Non verrà trascurato lo sviluppo del canale wholesale, che di recente ha previsto un accordo distributivo per l'Italia con il Gruppo Coin.

 

Quanto all'e-commerce, dopo avere attivato le vendite online su brunomagli.com, da questa stagione invernale dovrebbe decollare brunomagli.it. Inoltre il brand - fondato da Bruno Magli a Bologna nel 1936 - è già presente su alcune piattaforme di vendite evento.

 

A Fieramilano Rho in mostra, oltre alle calzature (nelle foto, alcuni modelli femminili per la prossima estate), anche una serie di orologi, affidati in licenza all'americana TWI Watches ma è allo studio, come spiega Luzi, lo sviluppo di una linea di borse donna, «probabilmente per la Fall-Winter 2018 o la Spring-Summer successiva». Inoltre si sta testando la possibilità di lanciare i profumi. Per l'uomo, invece, sono già in vendita varie brand extension, dalle borse alle cinture, fino alla calzetteria.

 

stats