Strategie

Inditex vara piano di incentivi per ridurre l'organico in Spagna

Il Gruppo Inditex, cui fanno capo catene come Zara, Oysho e Massimo Dutti, ha predisposto un piano di incentivi da 31 milioni di euro che porterà a un ridimensionamento del personale in madrepatria. La ragione sarebbe da attribuire alle scarse performance di vendita sul territorio.

 

Non si ha ancora una stima di quanti dipendenti saranno interessati dal provvedimento, tra mobilità di accompagnamento alla pensione e dimissioni volontarie. Tuttavia, secondo i media locali, si dovrebbe trattare di un numero esiguo, tenuto conto dell'ammontare accantonato e del fatto che i lavoratori spagnoli sarebbero circa 40mila ( su 112.468addetti totali, risultanto in organico a metà esercizio).

 

La decisione andrebbe letta tenuto conto del deludente andamento delle vendite della società guidata da Pabolo Isla (nella foto) sul mercato domestico, interessato anche dalla chiusura di alcuni punti vendita. Va ricordato però che con la pubblicazione della scorsa semestrale (7,2 miliardi di euro il giro d'affari, in aumento del 17%), il gruppo galiziano ha annunciato nuove assunzioni (circa 1.400), a seguito di investimenti in Spagna per 450 milioni di euro destinati all'ampliamento del quartier generale di Arteixo e alla costruzione di un hub logistico a Tordera come pure di un polo a Guadalajara.

 

stats