Strategie

Julian Fashion cresce e lancia il nuovo corso con un evento

Tre boutique, 180 brand, più di 60 dipendenti e una forte crescita delle vendite negli ultimi due anni: per Julian Fashion, multibrand di lusso con sede a Milano Marittima che ha chiuso il 2016 a quota 30 milioni di euro, è il momento di presentare i risultati raggiunti. E per farlo ha scelto di organizzare l'evento "Julian Fashion: a contemporary company".

 

L’evento, che si è svolto nei giorni scorsi presso il Centro climatico marino della località romagnola - ha rappresentato l’occasione per raccontare la filosofia del cambiamento che l’azienda sta abbracciando e il percorso strategico di crescita che ha intrapreso nel biennio 2016/17. Capisaldi l’apertura del punto vendita Maison J, la ristrutturazione del negozio dedicato al menswear e il restyling del sito di e-commerce.

 

«L’obiettivo di questa serata è stato presentare l’azienda e la volontà di posizionamento nel lusso contemporary ai nostri interlocutori più importanti, i dirigenti commerciali dei brand fornitori e i nostri clienti vip» commentano Sabina Zabberoni, proprietaria ed executive buyer e Anzia Alici, proprietaria e general manager di Julian Fashion.

 

«A partire da quest’anno - commenta Giulia Tondini, chief commercial officer del retailer mutibrand - Worldwide Fashion rappresenta il nostro nuovo payoff. Il significato è simbolico: esportare la nostra selezione di prodotti a livello globale, offrendo ai clienti le collezioni di stilisti internazionali e consegnando i prodotti in tutto il mondo. Inoltre la scelta di Worldwide Fashion è stata fatta per comunicare le caratteristiche che più ci contraddistinguono: avanguardia, ricerca, nuove tendenze».

 

Nella foto, Sabina Zabberoni, Anzia Alici e Giulia Tondini

 

stats