Strategie

Kontatto: dopo Firenze, in dirittura d'arrivo Anversa

Si amplia il network retail di Kontatto, il brand di abbigliamento fast fashion in capo all'imprenditore Federico Ballandi. Dopo l’apertura del monomarca di Firenze, prevista entro fine anno, sarà la volta del Belgio.

 

Ai monomarca di Milano, Milano Marittima e Bologna si aggiungono dunque nuove vetrine. Prima in ordine di tempo quella di via de Cerretani nel capoluogo toscano, seguita da uno store ad Anversa, in via Lombardenvest.

 

«Riteniamo molto importante - spiega Ballandi - far conoscere al meglio le nostre collezioni nelle città più importanti. Per questo abbiamo appena chiuso un accordo con un nuovo distributore anche su Roma».

 

A oggi Kontatto si avvale di un network di agenti e distributori in Italia e all’estero, principalmente in Germania, Belgio, Olanda e Paesi dell’Est, con un occhio sempre rivolto ai nuovi mercati. L’export genera circa il 35% del fatturato dell’azienda: 23 milioni di euro circa nel 2013. Per un totale di un milione e 300mila capi venduti.

 

«Kontatto - spiega Ballandi - nasce nel 1995 e nel tempo si è adeguata alle esigenze del mercato rispondendo con meticolosa ricerca, innovazione costante dei modelli e dinamismo. È una collezione trasversale, rivolta alle donne di ogni età e che presta grande attenzione ai prezzi, per poter andare incontro alla richieste di una clientela molto vasta».

 

stats