Strategie

La napoletana Isaia emette due minibond

Il marchio di menswear sartoriale napoletano Isaia è in procinto di collocare sull’ExtraMot Pro di Borsa Italiana due minibond, che saranno sottoscritti per il 90% del valore dal fondo di minibond gestito da Anthilia Capital Partners sgr e per un 10% dallo sponsorBanca Popolare di Bari.

 

Come si legge sui notiziari online, una tranche sarà da 5 milioni di euro a scadenza 2020 e cedola 5,6% e un’altra da 2,5 milioni, più eventuali altri 2,5 milioni da erogarsi al raggiungimento di determinati obiettivi economici, avrà scadenza 2022 e pagherà una cedola del 7,3%.

 

I proventi dell’emissione saranno utilizzati dalla società per finanziare lo sviluppo oltrefrontiera con l’opening di store vendita diretti negli Usa (a New York e a Los Angeles), nel Regno Unito e in Giappone.

 

«Il bond di Isaia è il primo per il quale Anthilia ha usufruito della garanzia  messagli a disposizione dal Fei (Fondo Europeo per gli Investimenti) lo scorso novembre, sino a 50 milioni di euro», ha spiegato in un'intervista Giovanni Landi, senior partner di Anthilia. E ha precisato che «in questo modo il fondo si garantisce dall’eventuale default degli emittenti e così il rating del bond aumenta e l’emittente paga cedole più basse».

 

L'azienda ha chiuso il 2014 con 40,7 milioni di euro di ricavi, con un margine ebitda del 15% e una quota export sul giro di affari del 97%.

 

stats