Strategie

Mangano: aperture imminenti e progetti e-commerce

Tre aperture in Italia tra marzo e aprile, una showroom in zona Tortona, a Milano, e progetti distributivi all'estero e online. Antonio Mangano, titolare del marchio Mangano, svela le prossime tappe del brand di Collebeato (Bs).

 

«Il 23 marzo inaugureremo un flagship store a Firenze, in via de' Pecori. Nello stesso mese è previsto un altro opening a Milano Marittima e in aprile faremo tappa a Forte dei Marmi. Tra maggio e giugno apriremo anche una showroom, in zona Tortona», ha anticipato l'imprenditore, venerdì scorso a Milano per festeggiare la fashion week nello store di corso Como 9, dove sono stati presentati alcuni outfit autunno-inverno 2014/2015.

 

A fine estate e lo scorso gennaio l'abbigliamento maschile e femminile Mangano è arrivato rispettivamente a Shanghai e a Hangzhou, grazie a una partnership siglata circa un anno e mezzo fa con un distributore locale che ha permesso, a oggi, di avere 13 punti vendita sul territorio cinese.

 

«In questi giorni - prosegue Antonio Mangano - stiamo trattando per arrivare in Benelux, Russia, Medio Oriente e Giappone. In più stiamo valutando di estendere l'e-commerce a nuovi mercati, come quello russo: il business online, che è nato lo scorso anno ed è tutto gestito internamente, mostra una crescita esponenziale».

 

L'azienda bresciana, che conta 40 negozi Mangano (in parte gestiti direttamente e in parte affilati) e 350 clienti wholesale, ha chiuso il 2013 con un fatturato di 15 milioni di euro, in aumento del 35% rispetto al 2012. Le vendite realizzate all'estero rappresentano il 40% del totale, ma per la fine del 2014 l'obiettivo è portarle al 60%. Il target fissato per i ricavi di fine anno è 25 milioni.

 

stats