Strategie

Mauro Grifoni investe sul kid

Il kidswear Mauro Grifoni sta diventando un business sempre più strutturato, a circa tre anni dal suo esordio e raggiunta una quota del 5% del fatturato (circa 30 milioni di euro il totale 2014, stimato in salita del 10% per fine 2015).

 

Sotto la direzione artistica di uno dei soci fondatori del brand, Ilaria Sesso, oggi c'è un team dedicato con una nuova un'area manager specifica. In più ha nuove agenzie al suo fianco, per sviluppare un network distributivo internazionale, focalizzato su Nord Europa e Russia (senza scordare l'Italia, che resta l'area di riferimento).

 

«Il mercato del bimbo è in calo - spiega Ilaria Sesso - gli specialisti del settore diminuiscono, ma noi crediamo molto in questo progetto. Oggi il childrenswear è soprattutto cheap oppure realizzato da grandi griffe. Noi stiamo a metà, con proposte carine, mai banali, in tessuti di ricerca e in gran parte made in Italy, con l'idea di valorizzare la filiera corta».

 

 

La collezione Mauro Grifoni Kids è presente a Pitti Bimbo nell'area KidzFizz, in più sarà sempre più protagonista all'interno dei monomarca del brand, dove sono in programma eventi per mamme e bambini.

stats