Strategie

Mauro Grifoni "riprogetta" la seconda linea M.Grifoni

Con un grande evento nel negozio di via Santo Spirito (installazioni di Matteo Ghidoni), domani Mauro Grifoni presenta la nuova veste della seconda linea, la M.Grifoni, che diventa una collezione di monoprodotto.


"Basta total look - ha spiegato lo stilista-. Ora puntiamo solo su oggetti speciali. Il mercato impone un ripensamento delle seconde linee, che corrono il rischio di cannibalizzare anche le prime linee. Per questo abbiamo deciso di riprogettare la M.Grifoni: da ora in poi produrremo meno pezzi, ma speciali, veri capi icona".


Il risultato di questo nuovo approccio, che debutta con la primavera-estate 2014, è una linea fatta di pochi pezzi (ad esempio, i jeans sono cinque in tutto e i pantaloni tre paia) ma tutti preziosi. "I primi riscontri sono già molto buoni  - ha raccontato Grifoni - specie all'estero".

Terminato il lavoro di restyling sulla collezione cadetta, lo stilista-imprenditore è già al lavoro per studiare un nuovo progetto di comunicazione per la prima linea, che dal prossimo anno potrebbe diventare protagonista di una sfilata vera e propria. "Ci stiamo lavorando - ammette - ma è ancora presto per parlarne. Certo che visto che la collezione è 100% made in Italy, ci piacerebbe sfilare o presentare a Milano".

Novità non solo sul prodotto, ma anche sul retail: Mauro Grifoni, che già conta quattro negozi in Italia, uno ad Amsterdam e due in Cina, sta progettando una serie di nuovi opening: "Nel 1014 - ha concluso il designer - saranno operativi nuovi punti vendita all'estero in mercati come la Russia e la Corea".

 

 

stats