Strategie

Nel 2013 per Stone Island 68 milioni di ricavi (+12%) e uno store a Forte dei Marmi

Un anno vissuto correndo. Anche nel 2013 Stone Island vuole replicare il trend positivo degli ultimi tre anni (archiviati con un +76%) e annuncia dati preliminari che indicano un fatturato di 68 milioni di euro (+12%) e una nuova apertura a Forte dei Marmi, prevista per giugno.

 

A premiare il marchio, che fa capo alla Sportswear Company di Carlo Rivetti, non sono solo le vendite internazionali, ma anche quelle locali (le previsioni per l'Italia parlano di un +6%). "Si tratta di un dato eccezionale - ha raccontato Rivetti a fashionmagazine.it - perché conseguito in un periodo davvero complesso per il nostro Paese. Certo gli indici di crescita in altri mercati sono ben superiori, con la Francia che segna un +28%, l'Inghilterra +20%, la Germania +21% e la Corea +30%".

 

A dare una mano ai conti della società ci saranno anche nuove aperture monomarca, volte ad accrescere la rete retail del brand, che oggi comprende le boutique di Cannes e Firenze (da poco inaugurate), Milano, Roma, Verona, Riccione, Parigi, Londra e Sylt, a cui si aggiungono i due store in Corea. Per il momento è confermata l'inaugurazione a Forte dei Marmi, prevista per giugno. "Si è trattato di un'ottima occasione, che non ci siamo fatti scappare", ha sottolineato Rivetti, che ha confermato di essere in cerca di location per nuove aperture in Europa: "Ma senza tralasciare i multimarca, che continueranno ad essere importantissimi per la crescita di Stone Island, anche in futuro".

 

stats