Strategie

Nike cresce dell'8% e prepara una mostra per la Milano Design Week 2016

Il gigante dello sportswear Nike ha raggiunto gli 8 miliardi di dollari di ricavi nel terzo trimestre fiscale: l'8% in più rispetto allo stesso periodo del 2015 (+14% a cambi costanti). Il ceo Mark Parker: «Cresciamo perché siamo al fianco degli atleti, personalmente, ogni giorno».

 

Altra chiave del successo del gruppo, come ha spiegato il manager, è l'innovazione. Tra le proposte più avveniristiche presentate in questi giorni figurano le Nike HyperAdapt 1.0, sneaker senza lacci, dotate di un sensore che fa calzare perfettamente la scarpa al piede. Due pulsanti ai lati permettono di migliorare ulteriormente l'adattamento. Saranno disponibili dall'estate 2016 per tutti gli utenti registrati sulla App Nike+.

 

Di recente il gruppo dell'Oregon ha anche arruolato un boss del design delle calzature sportive di Under Armour, Dave Dombrow, per dare impulso a questo business.

 

Nel trimestre terminato il 29 febbraio l'ebit della società, che controlla anche Converse, è cresciuto del 9% a 1,1 miliardi di dollari e l'utile netto ha registrato un +20% a 950 milioni di dollari.

 

Gli ordinativi con consegna tra marzo e luglio 2016 rivelano un incremento del 12% rispetto all'analogo periodo dello scorso anno.

 

In vista della settimana del design, a Milano, Nike sta preparando una mostra su una delle sue "ossessioni" - "The nature of motion" - che vede impegnati sull'esplorazione del movimento 10 designer contemporanei. Le loro proposte, tra pratiche e concettuali, saranno esposte dal 12 al 17 aprile in via Orobia 15.

 

stats