Strategie

Ovs: pagamenti dilazionati a supporto di Sempione Fashion (ex Charles Vögele)

Continuano le difficoltà finanziarie per Sempione Fashion, la partecipata di minoranza di Ovs ex Charles Vögele. Così il retailer di Mestre ha deciso di modificare i rapporti commerciali, adottando la formula del "consignment stock".

 

I nuovi accordi prevedono, in sintesi, che la merce consegnata rimanga di proprietà di Ovs, ma entri nella disponibilità di Sempione Fashion in conto vendita.

 

Ovs ha riacquistato le merci vendute in precedenza contro pagamento del relativo prezzo, parte in contanti e parte mediante compensazione. La procedura riguarda, in particolare, i negozi in Svizzera e Austria.

 

Nonostante questa operazione, «la situazione finanziaria di Sempione Fashion si è ulteriormente deteriorata». Perciò il cda di Ovs ha dato l'ok alla concessione a Sempione Fashion di una dilazione di pagamento di parte del prezzo dovuto, a fronte della vendita dei prodotti "in consignment".

 

In numeri, si tratta dell’acquisto combinato di 32,3 milioni di merce, tramite due atti: Ovs ha corrisposto in denaro 7,9 milioni e ha regolato mediante compensazione il residuo corrispettivo di 24,4 milioni.

 

La Borsa non sembra apprezzare l'iniziativa: poco prima delle 16 il titolo Ovs accusa un calo di oltre il 6% a Piazza Affari, mentre il Ftse Mib segna un -2,4%.

 

e.f.
stats