Strategie

Per M Missoni iniziano le grandi manovre: la licenza con Valentino scade nel 2018

Importanti novità in arrivo per M Missoni. Anche se Missoni ha smentito le indiscrezioni secondo cui Staff International starebbe per subentrare a Valentino Fashion Group nella licenza della sua etichetta contemporary, è certo che ci sono una serie di trattative in corso in vista della scadenza ravvicinata del contratto in essere, prevista per la fine 2018.

 

La maison di Sumirago ha voluto prendere le distanze dalle voci di una possibile rottura anticipata con il gruppo controllato da Mayhoola for Investments con cui collabora dal 2005, affermando in un comunicato stampa «che il contratto in essere con Valentino S.p.A. proseguirà fino a sua naturale scadenza»

 

Quanto al futuro della linea, che può contare su di un giro d'affari di circa 50 milioni di euro e su una distribuzione in più di 60 Paesi nel mondo con oltre 1.000 punti vendita, Missoni attraverso una nota «smentisce di aver finalizzato un qualsiasi tipo di accordo con un potenziale licenziatario», ma non nega che delle valutazioni siano in corso.

 

La scadenza di fine 2018 è vicina e qualora la partnership con Valentino non fosse confermata, l'alternativa deve essere pronta. Sul possibile rinnovo, specie dopo le trattative saltate tra Missoni e Mayhoola for Investments per l'acquisto dell'intera maison di cui si era parlato un anno fa circa, circola un certo scetticismo.

 

Il terzo incomodo, ovvero Staff international, non commentare le indiscrezioni, ma con il suo fatturato da 311 milioni di euro appare come uno dei candidati ideali per affidare la licenza di un brand come M Missoni, che può contare anche su numerosi negozi monomarca.

stats