Strategie

Reebok si ristruttura e chiude le sedi di Amsterdam e Hong Kong

Tempo di cure dimagranti per Reebok. La controllata di Adidas taglierà 150 posti di lavoro, di cui 65 nel quartier generale di Canton, in Massachusetts. All'estero chiuderanno le sedi di Amsterdam e Hong Kong, che presidiavano rispettivamente i mercati Emea e Asia-Pacifico.

 

A causa delle performance insoddisfacenti, in settembre il ceo di Adidas Herbert Hainer aveva rivisto al ribasso il target delle vendite della controllata americana previsto per il 2015: 2 miliardi di euro, dai 3 miliardi indicati nel 2010. Nel terzo quarter reso noto in novembre le vendite di Adidas Group sono cresciute del 4% a cambi costanti, nonostante il -25% della controllata Reebok, che ha rivelato un forte calo in Nord America e sul mercato Asiatico (Cina esclusa) e che nel periodo ha rivisto la struttura distributiva in India.

 

Reebok conta circa 8mila impiegati worldwide, di cui 1.350 in Massachusetts e 1.000 nella sede di Canton. La riorganizzazione, come riportano i media Usa, prevede la focalizzazione su sei core business: training, running, walking, studio, classics e kids. L'obiettivo è migliorare in efficienza e nel rispondere prontamente al mercato. 

 

stats