Strategie

Richemont compra il 5% di Dufry

Richemont crede nel travel retail. Il gruppo svizzero del lusso proprietario di Cartier ha rilevato una quota di Dufry, attraverso la controllata Richemont Luxury Group Limited.

 

L'operazione conferma che l'azionariato di Dufry è in fase di riassetto. Di recente, infatti, il conglomerato cinese HNA ha rafforzato la propria presenza nella società, arrivando a detenere quasi il 21% del capitale.

 

In aprile il fondo sovrano di Singapore Gic aveva ceduto ai cinesi una partecipazione dell'8% e la società d'investimenti Temasek, sempre di Singapore, ha venduto agli stessi un pacchetto importante.

 

Passaggi di mano che hanno progressivamente innalzato le quotazioni di Durfy, anche oggi in netto rialzo in Borsa: +6,8% a 171,6 franchi svizzeri intorno alle 10. Richemont registra invece un +0,6% a 81,5 franchi.

 

Fondata nel 1865, con sede a Basilea, Dufry conta 1.700 negozi (duty free o con imposte) fra aeroporti, navi da crociera, porti, stazioni ferroviarie e aree turistiche.

 

La società ha chiuso il bilancio 2016 con 7,8 miliardi di franchi svizzeri di ricavi, in aumento del 27,5% rispetto all'anno prima. Nel primo trimestre del 2017 il suo giro d'affari ammonta a 1,7 miliardi di franchi svizzeri (+7% la crescita organica).

 

stats