Strategie

Safilo: accordo con Kronotime per l'espansione in Colombia

Il gruppo dell'eyewear Safilo, che ha in portafoglio licenze come Max Mara, Dior, Givenchy e Fendi (nella foto, una montatura sulla passerella per la primavera-estate 2018) ha siglato una partnership distributiva per il mercato colombiano con Kronotime, leader locale nel settore della gioielleria.

 

Come spiegano dall'azienda di Padova, Kronotime vanta un’esperienza di oltre 50 anni nel Paese e in America Latina nel retail e nel wholesale e attualmente conta 56 negozi di proprietà.

 

L'intesa, che coinvolge una trentina di marchi, dal mass market al lusso, rappresenta un ulteriore progresso nello sviluppo di Safilo in America Latina, nell'ambito del programma di crescita nei mercati emergenti previsto dal piano strategico 2020. Allo stesso scopo, in agosto Safilo ha annunciato un'esclusiva partnership con Valente Eyewear & Trade per l'ingresso in Cile.

 

Nel primo semestre la società guidata da Luisa Delgado ha totalizzato ricavi pari a 552,6 milioni di euro, in calo del 15% rispetto allo stesso periodo del 2016. Il risultato netto adjusted è stato negativo per 6,6 milioni di euro dal precedente utile adjusted di 22,9 milioni. Il periodo, come hanno spiegato dalla società, risente delle difficoltà incontrate presso il centro distributivo di Padova a seguito dell’implementazione del nuovo sistema informativo per la gestione globale degli ordini e del magazzino.

 

La notizia dell'accordo non entusiasma gli investitori: poco dopo le 10 il titolo Safilo registra un -0,95% a Piazza Affari, al prezzo di 5,19 euro per azione ma anche l'indice Ftse Mib è intonato negativamente (-0,26%). In un anno le azioni del gruppo dell'occhialeria hanno perso il 44% del loro valore.

 

stats