Strategie

Silvian Heach: la capsule con Piccione.Piccione e l'opening di Milano (il 7 aprile)

Il womenswear Silvian Heach contaminato con la creatività di Salvatore Piccione: ne è nata una limited edition, presentata ieri sera a Milano, quando mancano pochi giorni all'inaugurazione del primo store milanese del marchio di Arav Fashion.

 

«La collaborazione con Salvatore Piccione (nella foto) - spiega Mena Marano, proprietaria di Silvian Heach - per noi è un upgrading del brand ed è come un volerlo connettere con la moda che sale in passerella. Dopo un'attenta selezione, la nostra scelta è ricaduta su di lui per la sua passione per il colore e le stampe: ogni capo è come un dipinto, un'opera d'arte».

 

E la limited edition - circa venti capi tra abiti, gonne e bluse, dalla silhouette pulita, ma in materiali preziosi - si prospetta solo l'inizio di una serie di collaborazioni speciali, che coinvolgono i nuovi talenti della moda.

 

Intanto Arav Fashion sta preparando un evento di richiamo per l'inaugurazione, il 7 aprile, del primo monomarca di Milano. Lo spazio - circa 700 metri quadrati su due livelli, al civico 4 di via Dante - presenterà i due volti dell'abbigliamento femminile proposto dall'azienda campana: la donna Silvian Heach e la versione "teen" del marchio, SH by Silvian Heach. «Le due anime - anticipa Mena Marano - conviveranno confinanti, ma ciascuna in un proprio spazio, con un'identità ben definita».

 

Dopo il debutto sulla piazza milanese, unico nel suo genere per via di questo "dualismo", entro il 2017 sono in programma quattro opening a insegna Silvian Heach (a Doha, Mosca, Ankara e Il Cairo), nonché il rifacimento del travel shop all’interno dell’aeroporto di Linate. Due inaugurazioni riguarderanno invece SH (a Campobasso e Salerno), cui si aggiunge il restyling dello store di Catanzaro.

 

Il gruppo Arav Fashion, che dal maggio 2013 ha tra i soci il fondo di private equity Vertis Sgr, chiude il 2015 con un fatturato di 75 milioni di euro, circa in linea con i 77 milioni dell'anno prima. Una delle scommesse per il 2016 è l'e-commerce. «Il nostro obiettivo - dichiara Marano - è arrivare a 1,5 milioni di ricavi per la fine dell'anno. Un target importante, se si pensa che un anno fa le vendite online per noi non esistevano, che farà della boutique online il nostro primo negozio per fatturato».

 

stats