Strategie

Stone Island: conti 2013 a +12%. Al via collaborazione con Certilogo

Per Stone Islad si prospetta un 2013 molto positivo con il fatturato che dovrebbe raggiungere quota 68 milioni (+12%). E dopo la recente inaugurazione di Forte dei Marmi sono in vista nuovi opening all'estero e anche in Italia, dove nonostante la crisi il brand continua a crescere (+6,5%).



"Dopo un 2012 davvero positivo, quando eravamo cresciuti del 17% arrivando a sfiorare 61 milioni di euro, stiamo attraversando un 2013 altrettanto favorevole, che vedrà ancora un incremento a doppia cifra", ha commentato  il presidente di Sportswear Company Carlo Rivetti, durante la presentazione milanese alla stampa della nuova collezione primavera-estate 2014 della label.



Come confermato dall'imprenditore, tutti i mercati dove il marchio è presente sono in crescita, con il boom di alcune aree come Germania (+20,7%), Gran Bretagna (+19,5%), Korea (+30,8%) e Russia (+20,3%), grazie anche alla politica retail che ha visto negli ultimi mesi inaugurazioni a Firenze, Forte dei Marmi e Cannes, e altre aperture in arrivo in Europa. "Ma pensiamo di avere ancora ampi margini di miglioramento sull'export (l'Italia vale ancora il 40% del fatturato, ndr) - ha concluso Rivetti - perché dobbiamo ancora affrontare mercati in espansione come Cina, Brasile e Usa".



Intanto Stone Island ha deciso di proteggere le sue collezioni attivando, a partire dalla primavera-estate 2014, un sistema di brand protection che consente a ogni consumatore di verificare l'autenticità del prodotto acquistato. Il progetto è nato in collaborazione con Certilogo (nella foto, un look della collezione primavera-estate 2014).

 

 

stats