Strategie

VF Corporation presenta il piano strategico quinquennale

Rimodulazione del portafoglio marchi, trasformazione del modello aziendale con al centro il consumatore e il retail, priorità al digitale e investimenti in Asia, con focus sulla Cina: queste, in sintesi, le linee guida del piano al 2021 di VF Corporation.

 

Sulla base di queste premesse, il gruppo quotato a New York stima un cagr (tasso di crescita annuale composto) fra il 4% e il 6% alimentato dai maggiori brand (Vans, Timberland e The North Face, nella foto), dalle vendite all'estero e dall'e-commerce.

 

L'utile operativo su fatturato dovrebbe raggiungere il 16% nel 2021. L'utile per azione dovrebbe aumentare ogni anno a un cagr fra il 10% e il 12%.

 

VF - che controlla anche marchi come Lee, Wrangler, Napaijri e Eastpak - ha inoltre annunciato che cambierà la scadenza dell'esercizio fiscale dal 31 dicembre di ogni anno al 31 marzo, a partire dal fiscal year che prende il via il primo aprile 2018.

 

Una decisone legata alla stagionalità del business e allo sviluppo delle vendite online, che dovrebbe permettere una minore volatilità dei risultati.

 

stats