TRIMESTRALI

Guess: +10% i ricavi in Asia, cali in Europa e Nord America

 

Primo trimestre in chiaroscuro per Guess? Inc.: il fatturato netto è sceso del 5,2%, portandosi da oltre 579 a quasi 549 milioni di euro, soprattutto a causa del calo del 5,4% in Nord America, con vendite pari a 238,3 milioni di dollari, e in Europa, dove la company ha accusato un -12,9%, attestandosi a 165,4 milioni. Tutt'altro andamento in Asia.

 

In questo continente il turnover ha fatto un balzo in avanti del 9,7%, superando i 71 milioni di dollari, dai precedenti 64,8 milioni. Bene le licenze, che avanzano del 4,7%, a 30,3 milioni.

 

A doppia cifra "pesante" l'arretramento dell'utile netto adjusted: -56,1%, da 26,6 a 11,7 milioni di dollari. L'utile operativo adjusted si è ridotto del 65,1% a 13,7 milioni di dollari e il margine operativo ha subito una contrazione dal 6,8% al 2,5%.

 

Il ceo Paul Marciano, comunque, non si perde d'animo e parla di profitti "superiori alle aspettative". In effetti, gli analisti si aspettavano performance peggiori. Ricordando che la situazione globale è sempre delicata, Marciano si dice cauto sulle performance future.

 

L'outlook relativo al fiscal year che verrà archiviato il primo febbraio 2014 indica un range tra i 2,57 e i 2,62 miliardi di dollari alla voce fatturato netto (erano 2,66 miliardi nel 2013), un margine operativo tra l'8,5% e il 9,5% e utili per azione tra 1,70 e 1,90 dollari.

 

Quanto al secondo trimestre, si prospetta un giro d'affari tra 620 e 635 milioni di dollari (contro i 618,4 milioni preventivati dagli analisti), un margine operativo tra il 7% e l'8% e utili per azione tra 0,34 e 0,38 dollari (nella foto, la pre-spring 2014 di Guess Jeans).

 

 

stats