TRIMESTRALI

Marks & Spencer: +3,1% nel quarto trimestre

 

Niente cifre sul fatturato o gli utili, ma solo percentuali, nei comunicati sul quarto trimestre di Marks & Spencer, che evidenziano un incremento del 3,1% del turnover rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente.

 

Certo, non si tratta di un'impennata, ma come ricorda il ceo Marc Bolland, "il mercato è ancora in difficoltà". Prendendo in esame l'andamento in Gran Bretagna, si nota un calo del 3,8% su base like-for-like alla voce "general merchandise", che comprende l'abbigliamento, controbilanciato dal +4% degli alimentari e, soprattutto, dal +22,9% del business "multi-channel": sui 12 mesi, tra l'altro, l'e-commerce su dispositivi mobili ha segnato per il retailer un +70%. Mancano pochi giorni per l'avvio di un centro distributivo dedicato al commercio online, mentre si sta lavorando a una nuova piattaforma web, in arrivo a settembre.

 

Quanto ai mercati esteri, gli affari sono andati particolarmente bene in Cina, India e nel Middle East, trainanti per un complessivo +7%, sul quale si suppone che l'Europa abbia avuto un impatto meno incisivo, nonostante Bolland parli di un generico "miglioramento".

 

Sul futuro il ceo esprime cautela. "A gennaio - afferma - avevamo preventivato che la pressione sui consumatori sarebbe continuata per tutto il 2013 e la pensiamo tuttora così. Comunque, stiamo facendo progressi nel trasformare M&S da realtà tradizionale inglese a retailer multi-canale di respiro internazionale".

 

stats