TRIMESTRALI

Safilo torna in utile nel terzo trimestre

 

Nel terzo trimestre Safilo è tornata in nero per la prima volta dal 2007: ha registrato infatti un utile netto pari a 1,7 milioni di euro, contro il rosso di 600mila euro registrato nell'analogo periodo del 2012. I ricavi, a quota 243,4 milioni, sono calati del 2,3% ma aumentati del 2,9% a cambi costanti.

 

"La crescita organica - si legge in un comunicato - ha contrastato efficacemente il duplice impatto negativo sulle vendite nette, derivante dall'uscita degli importanti marchi in 'phase out' nel 2012 da una parte e dal deprezzamento delle principali valute rispetto all'euro dall'altra".

 

Sempre nei tre mesi, la marginalità lorda e operativa del gruppo si è incrementata (rispettivamente di 180 e 50 punti base), mentre gli interessi finanziari netti si sono ridotti.

 

Trainante, alla voce mercati, il ruolo dell'Europa (in particolare Germania, Francia e Regno Unito, con una ripresa in Spagna e Portogallo), con un turnover di 96,8 milioni di euro (+6,3% a cambi correnti e +7,7% a cambi costanti).

 

L'andamento in America, dove viene realizzato il 45% del business con vendite intorno ai 110 milioni di euro nel trimestre, ha risentito del rafforzamento dell'euro nei confronti del dollaro e delle valute dei Paesi del Centro-Sud, incassando un -5,2% (o +1,7% a cambi costanti).

 

Quanto all'Asia, il calo dei ricavi da 38,6 a 34,1 milioni di euro (-11,7% a cambi correnti e -3,5% a cambi costanti) è stato determinato anche dal deprezzamento dello yen in rapporto con la moneta europea.

 

Nei nove mesi, il giro d'affari di Safilo Group ha totalizzato 841,8 milioni di euro (-2,4% o -0,1% a cambi costanti) e l'utile netto ha messo a segno un +4,5%, portandosi da 20,9 a 21,8 milioni.

 

Il nuovo a.d. Luisa Delgado, nella sua prima apparizione come consigliere esecutivo, ha sottolineato che la società "sta per raggiungere l'obiettivo centrale dell'anno, quello di compensare la perdita della licenza Armani con l'utilizzo del nostro ampio portafoglio di marchi e la forte relazione con i clienti, migliorando al contempo i margini lordi e operativi e concentrandoci sui flussi di cassa".

 

Delgado ha messo in luce due obiettivi prioritari. "Espandere il posizionamento di Safilo, rafforzando i brand di proprietà al pari del footprint globale e rafforzare il nostro vantaggio competitivo attraverso strategie differenziate, sia commerciali, sia di supply chain, semplificando i processi operativi e puntando a una integrazione digitale su scala globale" (nella foto, modelli della capsule Carrera by Jimmy Choo, realizzata da Safilo).

 

stats