TRIMESTRALI

Showroomprivé fa un balzo del 31% e investe sulla formazione

Sale a 153,8 milioni di euro, contro i precedenti 117,3 milioni (+31%), il fatturato dell'e-tailer francese Showroomprivé. Nel corso dei tre mesi sono stati quasi 300mila i nuovi acquirenti sul portale. Previste per il fiscal year 2017 vendite comprese tra i 690 e i 720 milioni, con un range di crescita compreso tra il +28% e il +33%. L'ebitda, escludendo Saldi Privati (rilevato nel 2016), dovrebbe superare il 6%.

 

A trainare il fatturato trimestrale i risultati ottenuti sia in Francia che a livello internazionale, con un +11,1% di spesa per persona. Attualmente sono 1 milione e mezzo (+8,4% sul primo quarter 2016) coloro che fanno acquisti su Showroomprivé.

 

Tra le iniziative più recenti del gruppo spiccano il deal con Beauteprivee, di cui Showroomprivé detiene ora il 60% - con l'opzione di accaparrarsi il restante 40% nel 2019 - e il lancio di un sito pilota in Marocco.

 

La società ha ricevuto inoltre un importante riconoscimento (il Prix UX 2017) attribuito da Contentsquare per la sua applicazione per mobile. Del resto, nei primi tre mesi del 2017 il 75% del traffico e il 54% del turnover sono stati realizzati tramite questo canale.

 

Da segnalare, infine, che Showroomprivé ha inaugurato a Roubaix una scuola dedicata alle professioni dell'e-commerce, oltre ad aver lanciato la seconda edizione del programma Look Forward sulle startup.

 

In un'intervista a fashionmagazine.it, David Dayan (co-fondatore insieme a Thierry Petit) ha indicato un obiettivo ambizioso per il 2020: un giro d'affari di 1,1 miliardi di euro.

 

stats