Tessile made in Italy

Eurojersey eletta "Designer of the year 2015" da Interfilière

Interfilière e Paris Capital de la Création hanno proclamato l'italiana Eurojersey "Designer of the year 2015" nella categoria beachwear. La premiazione è in programma alla prossima edizione del salone parigino organizzato da Eurovet (dal 4 al 6 luglio 2015).

 

All'azienda di Varese viene riconosciuto un mix unico di innovazione, performance e creatività, che connota i tessuti indemagliabili Sensitive Fabrics, a base di microfibra e Lycra.

 

Fondata nel 1960, Eurojersey è una realtà verticalizzata, al 100% italiana ma fortemente export oriented. Il 90% della produzione è destinato ai mercati esteri: in primis Usa, Francia, Germania e Cina. Nel critico 2014 la società ha registrato ricavi pari a 55 milioni di euro, in aumento del 10% rispetto all'anno prima. «Il nostro obiettivo per il 2015 è una crescita intorno al 5%. Nel 2016 puntiamo a una crescita sostenibile», dichiara il direttore generale Andrea Crespi, che ha incontrato la stampa specializza nella sede di Caronno Pertusella.

 

Dall'inizio della crisi - quando molti buyer consigliavano a Eurojersey di portare la produzione all'estero - la strategia del management è stata quella di investire ancora di più sul territorio in termini di personale, tecnologie e prodotto. «Dal 2007 a oggi - precisa Crespi - gli investimenti ammontano a 50 milioni di euro». Lo scorso anno la cifra stanziata per l'innovazione di prodotto e di processo (con un occhio di riguardo alla sostenibilità) si aggira intorno al 7%-10% del fatturato.

 

Non è un caso che Sensitive Fabrics, sul mercato dal 1989, sia un prodotto ancora di grande successo, con ambiti di applicazione tutti da approfondire. I settori di riferimento sono il beachwear e l'underwear, ma negli ultimi anni il tessuto si è dimostrato particolarmente versatile nello sportswear e nel ready-to-wear, anche al maschile. «La ricerca - anticipa il direttore Crespi - si sta orientando ad accessori come le calzature, all'arredamento e al lifestyle, a partire dalle custodie dell'iPad». Anche le nuove tecnologie collaborano al processo di evoluzione di Sensitive, dal taglio a laser (che elimina l'orlo e ogni sbavatura, oltre a permettere vari tipi di decorazioni-intagli) alle termosaldature (che eliminano le cuciture) fino alle stampanti digitali (che consentono particolari effetti tridimensionali e di luce). Una delle novità al prossimo Interfilière sarà una versione particolarmente performante ma leggera di Sensitive Sculpt, destinata a intimo e costumi da bagno ma anche per il mondo fitness e fashion. 

 

stats