Trend ricavi

Asos stima una crescita del 20% e oltre

Nei quattro mesi terminati in giugno, il fashion e-tailer Asos ha totalizzato 514,6 milioni di sterline di ricavi, in crescita del 30% rispetto allo stesso periodo del 2015 (+26% a cambi costanti). I clienti attivi sono saliti del 24% a 12 milioni, di cui 7,4 milioni esteri.

 

Tra marzo e giugno la piattaforma di e-commerce britannica, che conta otto siti in lingua locale, ha registrato un aumento delle vendite del 28% nel Regno Unito, a 203 milioni di sterline.

 

Il fatturato fuori dai confini nazionali (59% del totale) ha messo a segno un +31%. Si tratta di mercati come Francia, Germania, Spagna, Italia, Russia, Usa e Australia, mentre dai primi di maggio non è più online asos.cn, il web store in lingua cinese.

 

Il margine lordo retail di Asos è diminuito di circa 180 punti base, per via della politica di prezzo su cui il management ha deciso di investire.

 

Il ceo Nick Beighton (nella foto) ha anticipato che la società dovrebbe chiudere l'esercizio con un incremento del giro d'affari tra il 20% e il 25%. Performance in linea con quanto annunciato in questi giorni da Zalando e con le previsioni da qui al 2020 di Yoox Net-a-Porter Group, che si aspetta un incremento annuale tra il +17% e il +20%.

 

Beighton ha anche confermato la prospettiva di un incremento dei margini lordi retail annuali di 50 punti base.

 

stats