Trimestrali

Abercrombie & Fitch: profitti oltre le attese nel quarter, vendite deboli negli Usa

Utili sopra le attese di Wall Street per Abercrombie & Fitch, che ha chiuso il quarto trimestre a quota 157,23 milioni di dollari, dai 45,83 milioni di un anno prima. Nonostante la holiday season, ricavi invariati negli Usa e chiusure di negozi in vista.

 

Nei tre mesi terminati il 2 febbraio, durante i quali è cambiato il sistema di contabilizzazione del magazzino, le vendite totali si sono attestate a 1,47 miliardi (+11%), tuttavia gli analisti avevano previsto che la società guidata da Mike Jeffries raggiungesse la cifra di 1,49 miliardi. A periodi comparabili il fatturato è risultato piatto negli Stati Uniti e in calo del 3% all'estero: ne risulta un calo complessivo dell'1%. Tenendo conto delle singole linee, a pari perimetro Abercrombie & Fitch ha segnato un +4% a 541 milioni di dollari. Stessa crescita per Abercrombie Kids, che però ha totalizzato 128,7 milioni. Il business maggiore, legato al brand Hollister, ha registrato un +2% a 763 milioni.

 

Il gruppo della moda giovane prevede per il nuovo esercizio utili annuali tra 3,35 e 3,45 dollari per azione, al di sotto della media di 3,63 dollari stimata dagli analisti. La società vuole comunque continuare l'espansione internazionale, mentre in madrepatria intende chiudere 40-50 store nell'anno. Le prossime aperture a insegna Abercrombie riguarderanno Seoul e Shanghai, mentre di Hollister si sa che sono previsti 20 nuovi negozi.

 

stats