Trimestrali

Guess: Europa e Asia sostengono i ricavi

I ricavi trimestrali dell'americana Guess sono saliti del 3,3% a 554 milioni di dollari, grazie al contributo delle vendite in Europa e Asia (+12% e +18,5% rispettivamente, a valute costanti), che hanno più che compensato la discesa nelle Americhe (-11%).

 

Tuttavia il terzo trimestre è terminato con una perdita di 2,9 milioni di dollari, dall'utile di 9,1 milioni realizzati nell'analogo periodo del 2016.

 

Il risultato adjusted, che non tiene conto di alcune voci straordinarie, è positivo per 10,4 milioni di dollari (o 12 centesimi di dollaro per azione), dai precedenti 9,6 milioni (o 11 centesimi per azione).

 

Gli analisti intervistati da FactSet prevedevano in media utili a 12 cents per azione e vendite superiori, mediamente pari a 564 milioni di dollari.

 

Il ceo Victor Herrero, a commento della trimestrale, ha precisato che la crescita delle vendite beneficia dell'e-commerce, nel periodo in aumento del 10% in dollari (+4% a valute costanti), grazie anche alle partnership con Auto e Zalando.

 

In più incidono le aperture di nuovi store. Al netto delle chiusure sono state 22 le inaugurazioni di negozi gestiti direttamente, 11 delle quali fra Russia e Turchia.

 

Il brand si è espanso anche in Italia, Spagna, Grecia, UK, Germania, Polonia e per la prima volta ha raggiunto l'Ungheria (nella foto Jennifer Lopez nel video Amor, amor, amor. La cantante e attrice sarà anche il nuovo volto della campagna Guess Jeans Primavera 2018).

 

 

stats