Trimestrali

Guess perde quota in Usa, Asia ed Europa

L'americana Guess archivia il secondo trimestre con vendite pari a 608,6 milioni di dollari, in diminuzione del 4,8%. La performance riflette il -4% negli Usa, il -6% in Europa e il -2% in Asia.

 

L'utile operativo del gruppo del denimwear è sceso del 55,4% a 29,9 milioni di dollari nel quarter, mentre l'utile netto ha accusato un -50% a 22 milioni. Nel commentare i dati, il ceo Paul Marciano ha posto l'attenzione sulle buone performance dell'e-commerce in Nord America (+50% nel secondo trimestre) ma ha anche avvertito che sono state riviste le stime per l'ultima parte dell'esercizio, dopo una reazione dei consumatori inferiore alle aspettative, relativamente alla fall collection.

 

Nei sei mesi terminati il 2 agosto, il gruppo di Los Angeles ha registrato un -64,6% dei profitti a 19,9 milioni. L'utile operativo ha subito una contrazione del 65,4% a 27,9 milioni. I ricavi sono scesi del 4,8% a 1,13 miliardi di dollari.

 

Per il terzo trimestre che termina in novembre il turnover è stimato tra 590 e 600 milioni di dollari, dalla precedente previsione di ricavi tra 615 e 630 milioni (formulata in occasione della pubblicazione dei risultati del primo trimestre).

 

stats