Trimestrali

Guess sopra le stime degli analisti di Wall Street

Guess Inc. va oltre le aspettative degli analisti con i risultati del quarto trimestre. I ricavi del brand americano hanno raggiunto i 792,2 milioni di dollari, in aumento del 18% rispetto allo stesso periodo del 2017.

 

Gli analisti sentiti da FactSet prevedevano, in media, un fatturato di 756 milioni e utili per azione adjusted (che non tengono conto di alcune voci straordinarie) di 54 centesimi di dollaro, contro i 62 centesimi effettivamente realizzati da Guess (in aumento, dai 43 centesi di un anno prima).

 

Gli esperti intervistati da Thomson Reuters si aspettavano invece un giro d'affari di 755,6 milioni.

 

Tuttavia, nel quarter il gruppo ha totalizzato 1 milione di dollari di utile (corrispondente a un centesimo per azione), in calo dell'84% rispetto a 12 mesi prima. Su questo risultato impattano 47,9 milioni legati alla recente riforma fiscale Usa.

 

«Vedo ancora molte opportunità in Europa e Asia, dove continueremo a investire e dove prevediamo di continuare a crescere a un tasso a due cifre per le vendite e ad ampliare i margini» ha commentato il ceo Victor Herrero.

 

Nelle Americhe il marchio californiano vuole incrementare la profittabilità tagliando i costi e adottando iniziative per aumentare i margini.

 

L'azienda non ha fornito aggiornamenti in merito alle indagini che coinvolgono il co-fondatore Paul Marciano in un caso di molestie sessuali. Le accuse hanno provocato la sua sospensione da ogni incarico operativo, lo scorso febbraio, in attesa dei risultati dell'inchiesta (nella foto Jennifer Lopez, volto di Guess Jeans per la primavera-estate 2018).

 

stats