Trimestrali

H&M: +10% i ricavi del quarter ma maggio sotto le stime

Nel secondo trimestre che va dal primo marzo al 31 maggio i ricavi del gruppo svedese H&M hanno raggiunto i 51,38 miliardi di corone svedesi (circa 5,3 miliardi di euro), in aumento del 10% rispetto all'analogo periodo del 2016. Un pool di analisti aveva invece previsto la cifra di 51,9 miliardi di corone svedesi.

 

Il colosso del fast fashion, che controlla anche marchi come Cos e & Other Stories, ha recuperato in marzo (+6% senza l'effetto valute, dal +2% precedente) e in aprile (+7% da +5%) ma ha perso quota in maggio (+4% da +9%), nella prima metà colpito da «difficili condizioni di mercato» in diversi Paesi. Gli analisti si aspettavano in media una crescita del 6%.

 

Nonostante le turbolenze nei consumi il retailer controllato dalla famiglia Persson continua a espandersi: al 31 maggio 2017 contava una rete di 4.498 negozi, dai 4.077 di un anno prima.

 

In attesa della pubblicazione dei risultati completi del quarter e del semestre (in calendario il 29 giugno), il titolo Hennes & Mauritz si avvia a concludere una seduta negativa alla Borsa di Stoccolma. Intorno alle 17 accusa un calo del 5,5% a 200,5 corone svedesi (nalla foto, uno store H&M a Taipei).

 

stats