Trimestrali

Hugo Boss: i ricavi accelerano a cambi costanti

La fashion house tedesca Hugo Boss chiude il quarto trimestre con 735 milioni di euro di ricavi, in aumento dell1% a cambi correnti e del 5% a cambi costanti (contro il +3% del quarter precedente). La performance beneficia dell'aumento delle vendite retali: +7% a pari perimetro distributivo.

 

Il gruppo, che vede tra i soci la famiglia Marzotto e la Tip di Giovanni Tamburi, ha sorpreso gli analisti interpellati da Thomson Reuters, che si aspettavano un giro d'affari di 732 milioni.

 

Un analista di Rbc ha dichiarato a Reuters che la crescita in Asia-Pacifico è andata oltre le attese e che nelle Americhe è stata forte, ma in Europa si è rivelata debole, visto il calo del 5% del wholesale.

 

Rbc si aspetta un ulteriore miglioramento con gli interventi nelle strutture dei brand Boss e Hugo e l'ampliamento dell'offerta online.

 

Beneficiando delle indicazioni sul quarter, in chiusura di seduta il titolo Hugo Boss registra un rialzo del 3,7% alla Borsa di Francoforte. L'indice Dax 30 sale invece dello 0,35%.

 

Nel complesso, il network retail diretto ha registrato un aumento del 7%. Le vendite online sono cresciute del 42%, grazie agli investimenti per migliorare la ricerca dei prodotti e all'ampliamento dell'assortimento di proposte entry price.  

 

La società guidata da Mark Langer (nella foto), che fornirà i risultati completi l'8 marzo, ha confermato le attese di un ebitda al netto delle voci straordinarie circa in linea con il 2016 (493 milioni di euro).

 

stats