Trimestrali

Hugo Boss: le vendite salgono del 6%

Hugo Boss ha chiuso i primi tre mesi del 2014 con vendite salite del 6% a tassi costanti o del 3% a tassi correnti a 612,6 milioni di euro. Il gruppo di Metzingen, che fa capo al fondo Permira, ha registrato un lieve calo dell'utile netto a 81,6 milioni dagli 82 dello stesso periodo 2013.



«La continua espansione del network retail, le spese per marketing e la nuova distribuzione hanno pesato sull'ebitda, che ha registrato un calo dell'1% attestandosi a 131 milioni, con un margine sull'ebitda pari al 21,4% contro il 22,3% dell'anno prima», si legge nella nota del gruppo tedesco, il cui debitosi è ridotto da 97 milioni a 27 milioni. La società ha confermato le previsioni per fine anno.



L'Europa ha particolarmente contribuito all'andamento del fatturato, con un +8%. Sono invece calate del 2% le vendite negli Stati Uniti, mentre in Asia sono salite del 7% in valuta locale. Buono l'andamento in Giappone e Australia.



I vertici della casa di moda hanno confermato le previsioni per fine anno e di raggiungere una crescita delle vendite a una cifra. Nei piani anche l'apertura di 50 negozi entro fine 2014, al netto di eventuali acquisizioni.



Nella foto, Diane Kruger alla serata di gala del Met con un abito Boss

stats