Trimestrali

Neiman Marcus in perdita ma il ceo vede rosa

Per il decimo trimestre consecutivo Neiman Marcus accusa un calo delle vendite (-0,5%) ma la discesa rallenta (in precedenza era tra il 5% e il 9%) e il ceo Karen Katz (nella foto) vede diradarsi le nubi. Anche perché le vendite online sono salite del 9%.

 

Nel quarto trimestre fiscale il retailer americano ha totalizzato ricavi pari a 1,12 miliardi di dollari, mentre le perdite sono diminuite da 407 a 366,3 milioni di dollari. Su base annuale la perdita è stata di 532 milioni, dai precedenti -406 milioni. Il fatturato annuale è diminuito del 5,2% a 4,71 miliardi di dollari.

 

Commentando i risultati, Karen Katz ha parlato di "positive momentum”. L'e-commerce, che rappresenta il 30% del fatturato totale, è aumentato del 9% nel quarter, a 363 milioni di dollari: la crescita maggiore dal terzo trimestre del 2015. A tal proposito, il gruppo di Dallas ha annunciato una nuova strategia, "Digital first", per rafforzare la leadership nel retail di lusso.

 

La controllata Bergdorf Goodman ha mostrato un incremento delle vendite per la prima volta in due anni. Per quanto riguarda l'insegna Neiman Marcus, il ceo ha spiegato che sta vendendo soprattutto borse, abbigliamento e calzature, soprattutto sneaker.

 

Il retailer scommette su un nuovo sistema di merchandising management, Nmg One, che ora è del tutto operativo, e fa sapere che il primo store Neiman Marcus di New York City, che aprirà nel marzo 2019 in Hudson Yards, sarà più ridotto (del 10%) rispetto a quanto inizialmente pianificato.

 

Come emerge dai media americani, sul primo trimestre del nuovo esercizio iniziato ad agosto peseranno gli effetti negativi degli uragani Harvey e Irma, che hanno costretto alla chiusura di alcuni store per un certo periodo.

 

stats