Trimestrali

Numeri in calo per Michael Kors: deludono Americhe ed Europa

Nel terzo trimestre fiscale le vendite di Michael Kors hanno registrato una flessione del 3%, a 1,35 miliardi di dollari. ll marchio quotato a New York accusa un -7,4% nelle Americhe, dove realizza gran parte del fatturato (984 milioni di dollari), e un -7% in Europa.

 

In Asia le vendite sono invece aumentate dell'89% a 112 milioni di dollari, soprattutto per effetto della gestione diretta del business (prima in licenza) in Greater China e Sud Corea.

 

Più in dettaglio, il fatturato retail ha registrato un +9% a 837 milioni di dollari, grazie all'apertura di 193 nuovi store (-6,9% a periodi comparabili). Il wholesale ha invece subito un -17.8%. I ricavi derivanti dalle licenze si sono ridotti del 22.9%.

 

Nel quarter terminato il 31 dicembre 2016 i profitti lordi sono passati da 831,9 a 805,7 milioni di dollari e l'utile da 294,6 a 271,3 milioni.

 

Anche il bilancio a nove mesi evidenzia un calo del turnover e dei profitti. Le vendite nette hanno registrato un -1,8% a 3,3 miliardi di dollari e i profitti lordi sono diminuiti del 2,8% a 2 miliardi. L'utile è sceso a 579 milioni (-12,5%).

 

Il chairman e ceo John D. Idol si è detto insoddisfatto delle performance in Nord America ed Europa e ha parlato di "venti contrari" attesi anche in primavera, con traffico ridotto nei centri commerciali, fluttuazioni dei cambi sfavorevoli, incertezza politica in Europa e revisione della cadenza delle promozioni negli Usa.

 

La fashion company prevede per il quarto trimestre utili fra 68 e 72 centesimi di dollaro per azione e ricavi tra 1,035 e 1,055 miliardi di dollari. Gli analisti interpellati da Thomson Reuters si aspettano invece 93 centesimi di profitti per azione e 1,11 miliardi di ricavi.

 

La Michael Kors ha rivisto al ribasso le previsioni per l'intero esercizio: gli utili adjusted dovrebbero risultare tra 4,15 e 4,19 dollari sei ricavi si attesteranno a 4,48 miliardi di dollari. In novembre aveva prospettato utili tra 4,37 e 4,43 dollari e un fatturato di 4,55 miliardi.

 

Intorno alle 17 italiane il titolo Michael Kors Holdings registra un calo del 13% a Wall Street, mentre l'indice Dow Jones sale dello 0,3%.

stats