Trimestrali

Onward Holdings: i profitti del gruppo che controlla Jil Sander calano dell'8%

Onward Holdings, gruppo giapponese che controlla marchi come Jil Sander e Joseph, ha chiuso il primo trimestre del fiscal year con utili pari a 3,53 miliardi di yen (circa 25,5 milioni di euro), in calo dell'8,1%.

 

Dal primo marzo al 31 maggio 2014 il gruppo quotato a Tokyo ha totalizzato -  come riporta wwd.com - 73,56 miliardi di yen di ricavi, in aumento dll'1,7%.

 

Nelle stime del management, Onward Holdings dovrebbe chiudere l'esercizio il 28 febbraio 2015 con profitti pari a 5,4 miliardi di yen, in aumento del 15,9%, e vendite pari a 290,7 miliardi, in crescita del 4,2%.

 

Nel bilancio archiviato a febbraio 2014 le vendite della società erano aumentate dell'8% a 279 miliardi di yen, ma i profitti operativi erano crollati del 15,8% a 9,4 miliardi. Nel business europeo, la controllata Gibò Co ha totalizzato 21 miliardi di yen di ricavi (+42%) annuali e 932 milioni di utili operativi (+16,4%). Jil Sander ha visto il fatturato dell'esercizio salire del 29,6% a 13,5 miliardi, ma il risultato operativo è stato negativo per 1,28 miliardi, a causa di maggiori costi per i designer e per gli investimenti sulla crescita futura del brand. Come annunciato a fine aprile, Jil Sander sta intraprendendo un nuovo corso sotto la direzione creativa dell'ex Prada e Vionnet, Rodolfo Paglialunga (nella foto, un look della sflata autunno-inverno 2014/2015).

 

stats