Trimestrali

Primo trimestre a +4% per Woolrich Europe. Focus su time to market e retail

Buon inizio di anno per la newco Woolrich Europe, che nel primo trimestre del 2016 registra vendite in progress del 4%. L'obiettivo è chiudere il 2016 a +8%. Nuovi opening in programma e grande attenzione alla tempistica delle collezioni.

 

La recente creazione della società Woolrich EuropE all'interno della holding Wp Lavori in Corso sta dando buoni frutti per il brand, che prevede di archiviare il 2016 a oltre 115 milioni di euro, rispetto ai 105 del 2015.

 

Un percorso in ascesa per la label, approdata in Italia nel 1982 grazie alla bolognese Wp Lavori in Corso, che in 34 anni ha dato vita a una realtà presente in 45 Paesi, con una rete di 17 negozi monomarca.

 

Fra le strategie della newco, nata nel gennaio 2016 per sostenere lo sviluppo del brand in Europa e Asia, c'è un progetto di sviluppo prodotto che guarda al time to market con un'ottica nuova.

 

L'obiettivo è uscire con quattro collezioni, sei delivery l'anno e flash continui di prodotto, nel rispetto delle variazioni climatiche e della trasversalità delle performance. Una scelta che va in direzione di proposte sempre più mirate, in risposta alle esigenze dei consumatori.

 

Si parte dal prossimo estivo, con la prima pre-collezione già presentata in queste settimane nelle showroom di tutto il mondo, con un piano di consegne a partire dal prossimo novembre.

 

Prosegue in parallelo lo sviluppo retail, con quattro nuove aperture on schedule entro fine anno, di cui due - Courmayeur e Trento - in Italia, che resta il mercato chiave per la label, seguito da Germania, Austria, Svizzera e Benelux. Il terzo opening è in calendario ad Anversa mentre il quarto, che sarà annunciato più avanti, sarà in una capitale europea.

 

In dirittura di arrivo anche opening di shop in shop nei maggiori department store come La Rinascente di Milano.

 

stats