Trimestrali

Pvh ai massimi storici a Wall Street dopo i risultati

Il colosso dell'abbigliamento Pvh (nella foto, il ceo Emanuel Chirico), che ha in portafoglio brand come Calvin Klein e Tommy Hilfiger, ha raggiunto quotazioni record a Wall Street. Le azioni risentono positivamente della recente trimestrale, che ha visto gli utili mettere a segno un +31% a 87,7 milioni di dollari.

 

I ricavi del gruppo di New York sono saliti a 1,34 miliardi di dollari, mentre gli analisti si aspettavano volumi sullo stesso livello di un anno prima, pari a 1,33 miliardi. Le vendite di Calvin Klein, in particolare, si sono attestate a 251,2 milioni di dollari (+5%). Tommy Hilfiger ha invece sfiorato i 722 milioni (+4%). Bene anche il business Heritage Brands che, con un +10%, ha totalizzato 363,5 milioni.

 

Per tutto il 2012 Pvh si attende profitti tra 6,25 e 6,32 dollari per azione (escluse alcune voci non ricorrenti), rivisti al rialzo dal precedente intervallo (6,10-6,20 dollari per azione). Il turnover annuale dovrebbe incrementarsi del 2% a 6,01 miliardi di dollari, anche se nel terzo trimestre è previsto in calo di 2-3 punti percentuali.

 

Dopo che nel corso della giornata di ieri le azioni Pvh hanno sfiorato i 95 dollari per azione, oggi si mantengono sui massimi storici passando di mano, in apertura di seduta, attorno ai 93 dollari per azione.

 

stats