Trimestrali

Ralph Lauren chiude il trimestre in perdita

La Ralph Lauren Corporation archivia il terzo trimestre con una perdita di 82 milioni di dollari (o un dollaro per azione), dal precedente utile di 81,3 milioni. I ricavi netti sono diminuiti del 4% a 1,6 miliardi di dollari.

 

A livello di mercati, il Nord America ha accusato un -11%, mentre l'Europa ha registrato un +8% e l'Asia un +7%.

 

I profitti si sono attestati a 2,03 dollari per azione, se si escludono gli oneri di ristrutturazione e l'impatto della riforma fiscale, in miglioramento da 12 mesi prima (1,86 dollari su base comparabile).

 

Gli analisti sentiti da Reuters prevedevano utili a 1,87 dollari per azione e ricavi a 1,63 miliardi.

 

Nei tre mesi il gruppo di New York ha migliorato la qualità delle vendite, diminuendo quelle a prezzi scontati nella rete retail. Ha chiuso la distribuzione improduttiva e limitato la presenza nel wholesale off-price.

 

Per quanto riguarda l'e-commerce, ha realizzato una crescita del 3% in Asia (a cambi costanti), mentre è stata completata la nuova piattaforma per servire direttamente il mercato Usa.

 

Dal gruppo fanno sapere che le spese operative sono diminuite, nonostante il +27% di investimenti nel marketing. Le rimanenze sono calate del 16% rispetto all'anno prima.  

 

Per l'intero fiscal year il management, guidato da Patrice Louvet (nella foto), continua a prevedere un calo del fatturato fra l'8% e il 9%, escluso l'impatto delle valute. Nel quarto trimestre il turnover dovrebbe diminuire tra l'8% e il 10% a parità di cambi.

 

stats