Trimestrali

Tiffany: +9% i ricavi quarterly

L'americana Tiffany - in questi giorni nelle sale, per avere realizzato i gioielli (nella foto di Matt Hart) de "Il Grande Gatsby" di Baz Luhrmann - chiude un primo trimestre al di sopra delle aspettative del management guidato da Michael J. Kowalski. I ricavi salgono del 9% a 895 milioni di dollari.

 

Nelle Americhe il gioielliere di New York è cresciuto del 6%, mentre in Asia-Pacifico ha messo a segno un +15%. Positiva anche la performance in Europa (+6%). Nel quarter chiuso a fine aprile Tiffany contava 275 negozi, 34 dei quali in Europa, dai 251 dello stesso periodo del 2012 ed entro quest'anno conta di avviare 14 nuovi store, oltre a rinnovare il sito web.

 

Il trimestre è terminato con un incremento del 3% degli utili a 84 milioni di dollari, mentre il risultato di fine anno è atteso tra 3,43 e 3,53 dollari per azione, dai 3,25 dollari stimati inizialmente. Questa previsione si basa sull'assunto che i ricavi netti annuali del gruppo - che quest'anno festeggia il 175esimo aniversario - come pure l'utile operativo aumenteranno a un tasso "mid-single-digit".

 

 

stats