Trimestrali

Zalando: il fatturato sfiora il miliardo, +10,8% l'utile

Zalando supera i 20 milioni di clienti attivi e nel primo trimestre registra un aumento del fatturato del 23% a 980 milioni di euro. Il fashion e-commerce di Berlino conferma le previsioni di una crescita annuale tra il 20% e il 25%.

 

Nel periodo i ricavi realizzati nell'area Dach (Germania, Svizzera e Austria) sono saliti del 17% a 475 milioni, mentre nel resto d'europa sono aumentati del 28% a 428 milioni.

 

Il management spiega le performance anche con il successo della campagna The Man Box  interpretata dall'attore James Franco (nella foto) e dall'arrivo sulla piattaforma di nuovi brand, tra i quali Oysho.

 

L'ebit adjusted trimestrale è rimasto sostanzialmente invariato da 20,2 a 20,3 milioni di euro, in linea con le previsioni degli analisti sentiti da Reuters. L'utile netto è salito da 4,6 a 5 milioni.

 

I maggiori costi per la logistica e la lieve diminuzione del margine lordo sono stati contrastati da un'attività di marketing più efficiente, dalla brand awareness rafforzata e da una base di consumatori fidelizzata.

 

Guardando gli indicatori di performance chiave per l'e-commerce, nel quarter Zalando ha raggiunto i 617,6 milioni di visitatori, dai precedenti 479,5 milioni (1,9 miliardi a fine 2016) e il 68,8% delle view è avvenuta tramite dispositivi mobili.

 

Il numero di consumatori attivi (che hanno effettuato almeno un ordine nei 12 mesi) è passato da 18,4 a 20,4 milioni. Il numero di ordini nel trimestre è salito a 19,9 milioni, dai 15,6 milioni dell'analogo periodo 2016. Gli ordini per consumatore attivo risultano in media 3,6 (da 3,2). Il valore medio è di 63 euro, in lieve calo (66,5 euro nel primo trimestre 2016).

 

Nonostante i numeri, in chiusura di seduta la società registra una flessione dell'1,8% alla Borsa di Francoforte, al prezzo di 39,80 euro. In calo anche l'e-tailer Ynap (-0,27 alla Borsa di Milano), mentre su Asos perevalgono gli acquisti (+0,59% a Londra).

 

stats