Trimestrali e fiscal year

Hermès sale del 4,6% nel quarto trimestre

Nel quarto trimestre del 2013 il gruppo del lusso Hermès ha realizzato ricavi poco sopra il miliardo di euro, in aumento del 4,6% rispetto allo stesso periodo del 2012. Senza tenere conto dell'effetto cambi l'incremento risulta dell'11%.

 

L'Europa, in particolare, ha registrato un +8,8%. L'Asia-Pacifico ha messo a segno un +10,7%, se si esclude il Giappone, che accusa un -18,3% soprattutto a causa del deprezzamento dello yen. Le Americhe mostrano invece un incremento del 3,3%.

 

Nell'intero anno Hermès ha raggiunto i 3,75 miliardi di euro di giro d'affari, in progresso del 7,8% rispetto al 2012 (+13% a cambi costanti). Anche su base annuale, l'unico mercato di riferimento con segno negativo è il Giappone (-15%). Complessivamente l'effetto negativo delle fluttuazioni dei cambi ammonta nel 2013 a 183 milioni di dollari.

 

A livello merceologico, nel 2013 la divisione maggiore degli articoli in pelle e selleria è salita del 2,3% a 1,6 miliardi di euro. Il ready-to-wear, unito agli accessori fashion, ha totalizzato 843 milioni (+13,1%). Le proposte in seta e tessili sono cresciute del 6,9% a 453 milioni. Unico comparto in flessione, quello degli orologi (-3,2% a 167 milioni).

 

Sulla base di queste anticipazioni il management del gruppo francese stima di chiudere il bilancio con margini operativi leggermente superiori a quelli registrati nel 2012, quando è stato raggiunto il massimo di tutti i tempi (32,1%).

 

stats