Trimestrali e nove mesi

Ynap: nove mesi a passo spedito ma non abbastanza per gli analisti

Ynap, il gruppo guidato da Federico Marchetti, ha archiviato i primi nove mesi del fiscal year, chiusi al 30 settembre, con ricavi netti pari a 1,5 miliardi di euro, in crescita del 18,6% su base organica. Progressione double digit anche nel terzo trimestre, con ricavi in ascesa del 17,7% su base organica (481,8 milioni di euro). Innovazione e propositività la parola d'ordine per la piattaforma, che vanta una media mensile di 600 milioni di visitatori unici.

 

Performano bene tutti i mercati: guida la graduatoria il Regno Unito, con un'evoluzione del 20,1% a tassi di cambio costanti, grazie alle performance di tutti i negozi online del gruppo, in cui rientrano la linea di business in-season (Net-à-Porter e Mr Porter) e Off-season (Yoox e The Outnet).

 

Non delude l'Italia, con un aumento del 14,2%, guidata da Yoox. L'Europa, esclusi Italia e Regno Unito, è salita del 17,5%, mentre il Nord America ha messo a segno un +10,3%. Evoluzione double digit anche nella regione Asia Pacifico (+14%).

 

La crescita nel terzo trimestre è stata bilanciata tra le tre linee di business, con multimarca in-season a +16,8%, multimarca off-season a +17,4% e online flagship store a valore retail in aumento del 24,8%.

 

Nei primi nove mesi del 2017 la media mensile dei visitatori unici è stata di 600 milioni di utenti, che hanno generato quasi 7 milioni di ordini nei primi nove mesi. Il numero dei clienti attivi ha raggiunto un totale di 3,1 milioni rispetto ai 2,8 milioni nei primi nove mesi del 2016.

 

Tra i driver di crescita, il debutto di Mr P, il nuovo marchio firmato Mr Porter nato dopo sette anni di analisi dei dati e delle abitudini dei clienti: un elemento chiave nel piano strategico di Ynap.

 

«Sono entusiasta del recente lancio del brand di Mr P - è il commento di Federico Marchetti -. La forza di questo brand deriva dall'impareggiabile visione privilegiata sul guardaroba maschile che ha Mr Porter».

 

Sulla base dei risultati raggiunti e dell'andamento prevedibile per i mesi di novembre e dicembre, il gruppo prevede di conseguire nell'esercizio fiscale 2017 una crescita organica dei ricavi netti «in linea con il proprio paino strategico», posizionandosi sulla parte bassa della forchetta di crescita tra il 17% e il 20%. La previsione è di un'evoluzione dell'ebitda adjusted, con un margine sui ricavi netti sostanzialmente in linea con l'anno precedente, con un investimento in tecnologia e logistica di circa 170 milioni di euro.

 

Gli analisti si aspettavano comunque di più da Ynap e sono rimasti delusi dalle stime sul fiscal year: così il titolo, dopo non aver fatto prezzo in apertura, segna stamattina la performance peggiore del listino.

 

 

stats