UNO STUDIO DI PREMIER TAX FREE

Vendite tax free: partenza col turbo nel 2018 per l'Italia

Per i turisti extraeuropei l'Italia è una meta di shopping praticamente irrinunciabile: lo ribadisce uno studio di Premier Tax Free, sottolineando che nel gennaio-febbraio 2018 le vendite tax free nel nostro Paese sono aumentate del 10% e il numero di transazioni dell'8% sull'analogo periodo dell'anno precedente. «La Penisola - si legge - è l'unica nazione europea a registrare un incremento in tutti gli indicatori chiave».

 

Già nel 2017 le principali città italiane hanno occupato i vertici del ranking europeo in termini di crescita in volume delle vendite tax free: Roma ha messo a segno un +22%, Firenze un +21% e Milano un +20%, contro Madrid che è progredita del 17% e Barcellona del 14%.

 

Tra le strade dello shopping, l'ascesa più significativa è stata quella di rue Royale a Parigi (+28%), tallonata dalla nostra via Montenapoleone (+26%) e dalla londinese Bond street (+21%).

 

L'Italia ha dunque concluso il 2017 con un progresso totale delle vendite a turisti extra Ue del 20,5% su base annua: il resto d'Europa si è dovuto accontentare di un +11%.

 

Secondo l'azienda specializzata nei servizi di shopping tax free in capo al Gruppo Fintrax, il periodo preferito per lo shopping tourism dei viaggiatori extraeuropei è quello da luglio a ottobre, che nel 2017 ha generato il 42% del venduto totale.

 

Focalizzandosi sui primi due mesi del 2018, cinesi, russi e americani sono stati determinanti nella progressione di flussi turistici e vendite in Italia: detengono rispettivamente il 30%, 14% e 6% del mercato tax free. I cinesi hanno speso in media 1.177 euro per singola transazione, battendo gli statunitensi (1.093 euro) e i russi (773 euro).

 

Premier Tax Free cita i dati di ForwardKeys sui flussi di incoming nel trimestre marzo-maggio 2018: si stima che nella Penisola arrivino più turisti brasiliani (+29%), australiani (+29%) e indiani (+14%), con un +9,6% a livello complessivo.

 

Sara Bernabè, country manager di Premier Tax Free in Italia, consiglia ai retailer di casa nostra di «continuare a prestare la massima attenzione all'esperienza di ogni singolo shopper, cui affiancare un'offerta di altissima qualità e la cultura, per cui il Paese è conosciuto e apprezzato» (nella foto, turisti in Galleria Vittorio Emanuele a Milano).

 

stats