VERSO LA QUOTAZIONE

Zalando si prepara a un’Ipo da 5 miliardi

Secondo indiscrezioni circolate sulla piazza finanziaria londinese, l’e-tailer Zalando si prepara per quella che si preannuncia come l'Ipo dell'anno, almeno per quanto riguarda le Internet company. Intanto cambia assetto di vertice, rendendolo più funzionale alle esigenze della quotazione.

 

Lo scrive oggi la stampa finanziaria, spiegando che l'Internet retailer tedesco da 809 milioni di euro di ricavi nel primo semestre del 2013 ha già arruolato tre top advisor del calibro di Goldman Sachs, JP Morgan e Morgan Stanley per preparare il collocamento.

 

Le aspettative sono per una valutazione della società nell'ordine dei 5 miliardi di euro, mentre l'annuncio dell'operazione è previsto già questa settimana, dopo una riunione del board che dovrebbe anche sancire il nuovo assetto di vertice.

 

Sono recenti, infatti, le dimissioni di Mia Brunell Livfors, per otto anni ceo del gruppo di investimento svedese Kinnevik, che detiene la maggioranza di Zalando, sia da questo incarico che da quello di presidente dell’e-tailer, affidato a Cristina Stenbeck, nipote del fondatore di Kinnevik.

 

Mia Brunell Livfors non è però uscita di scena: ha infatti assunto la presidenza del neocostituito supervisory board di Zalando, la cui formazione è stata interpretata negli ambienti finanziari come una mossa propedeutica alla quotazione.

 

 

stats